Final Report 2015

  • RELAZIONE FINALE

     

    Conclusa la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico:

    il bilancio consuntivo

    l’arrivederci alla XIX edizione dal 27 al 30 ottobre 2016

     

    I DATI DELL’EDIZIONE 2015

    Sono stati circa 10.000 i visitatori della XVIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, che si è svolta nel sito Unesco dell’area archeologica della città antica di Paestum (Parco Archeologico, Basilica, Museo Nazionale) dal 29 ottobre al 1 novembre 2015.

    Il Salone Espositivo ubicato in tre cupole geodetiche, per un diametro complessivo di mt 100, ha ospitato 100 espositori (da Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Puglia, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto) di cui 20 Paesi Esteri (da Africa, Asia, Europa, Medio Oriente, Sud America) con Paese Ospite l’India e Regione Ospite il Lazio.

    Il Workshop con i buyers esteri si è svolto nel Museo Archeologico Nazionale con la partecipazione di 30 tour operator europei selezionati dall’Enit provenienti da 9 Paesi (Austria, Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Spagna, Svizzera) che hanno incontrato 120 operatori dell’offerta turistica, realizzando un totale complessivo di 1500 incontri finalizzati alla successiva negoziazione economica.

    Il ricco programma articolato in 15 Sezioni ha annoverato 58 appuntamenti con 300 relatori.

    Notevole è stato il riscontro mediatico, con circa 100 giornalisti accreditati, collegamenti televisivi in diretta con Buongiorno Regione Tg3, Tgr Campania, Rai News e servizi giornalistici trasmessi su Tg1, Tg2, Tg2 Sì Viaggiare, Rai 5, Radio24, Tgr Regionali (Calabria, Lazio, Puglia, Valle d’Aosta), con una ampia rassegna stampa delle principali testate giornalistiche e della stampa specializzata.

    2.800 studenti in rappresentanza di 38 Scuole Secondarie Superiori provenienti da diversi regioni (Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Puglia, Veneto), accompagnati da 175 docenti, hanno partecipato alle iniziative della Borsa a loro dedicate.

    Le visite guidate gratuite previste nei giorni della Borsa hanno totalizzato un alto numero di presenze:

    • Museo Nazionale e Parco Archeologico di Paestum, 97 partecipanti;
    • Parco Archeologico di Velia, 45;
    • Itinerario enogastronomico, 144 (con gruppi provenienti anche da Lombardia e Puglia);
    • Visita all’alba del Parco Archeologico di Paestum, 120 (esaurite tutte le prenotazioni disponibili).

    Numeri più che lusinghieri provenienti anche dal pubblico del web, che per il secondo anno consecutivo ha potuto seguire in diretta live in streaming 15 eventi sul canale Youtube della Borsa (2.500 visualizzazioni nel mese di ottobre).

    Il profilo di Twitter, 2.600 follower, è stato visitato 5.490 volte nel mese di ottobre. La Borsa è stata menzionata 388 volte in un mese con un incremento di 177 follower nei 30 giorni. La menzione più popolare con il maggior numero di interazioni è giunta dal MiBACT, che il 29 ottobre ha annunciato l’inizio della manifestazione. I tweet con hashtag #BMTA2015 dal 29 ottobre al 1 novembre sono stati 2.500 con il picco di utilizzo il 31 ottobre.

    Con la pagina di Facebook, oltre 14.500 “mi piace”, hanno interagito 9.617 persone durante la settimana della BMTA, con 550 condivisioni e 194 commenti. “Pompei” e “Alberto Angela” hanno generato un engagement molto rilevante. Il solo annuncio dell’inizio dell’incontro di Angela ha raggiunto 7.943 persone con oltre 200 like.

    La seconda edizione del Concorso fotografico su Facebook “La BMTA ti porta a Paestum!” ha visto la partecipazione di ben 255 immagini, più del doppio rispetto allo scorso anno, inviati da viaggiatori e appassionati di archeologia. La foto giunta al primo posto, relativa all’area archeologica di Selinunte (Castelvetrano, Trapani), ha vinto con 1.291 “mi piace”.

    E ancora:

    25.000 visitatori hanno consultato il sito www.bmta.it nel mese di ottobre e 200.000 in un anno;

    circa 200 i seguaci su Instagram;

    31.000 le visualizzazioni su Google Plus.

    La ricaduta economica sul territorio è stata significativa, nel segno della destagionalizzazione, con 15 strutture ricettive totalmente occupate per un totale complessivo di oltre 1.000 presenze.

    I MOMENTI CARATTERIZZANTI LA XVIII EDIZIONE

    In occasione della seduta straordinaria del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici, per la prima volta fuori dal MiBACT, è stata approvata la cosiddetta “mozione di Paestum”: il documento evidenzia quanto i territori del Mezzogiorno esprimano una propria forza economica anche attraverso l’elevata qualità del proprio patrimonio culturale diffuso e dei paesaggi, le cui straordinarie potenzialità sono ampiamente inespresse. “Per le regioni del Sud – recita la mozione – il patrimonio culturale ed il paesaggio sono, infatti, non solo elementi fondanti della propria identità, ma anche potenziali potenti strumenti di miglioramento della qualità dello sviluppo economico sostenibile e per la creazione di opportunità di lavoro qualificato in particolare per i tanti professionisti dei beni culturali, formati nelle nostre Università. Tuttavia – constata il documento – ad oggi tali potenzialità non si sono ancora pienamente dispiegate in termini di sviluppo socio-economico, occupazione, benessere diffuso”. Per sviluppare tali potenzialità nel Mezzogiorno la mozione invita il Governo ad avviare percorsi di valorizzazione del patrimonio culturale in connubio con la tutela, auspica la rapida adozione nelle regioni del Sud dei Piani Paesaggistici Territoriali, sollecita lo sviluppo di conoscenze pluridisciplinari, invita il MiBACT a incentivare percorsi di collaborazione con altri soggetti istituzionali e a proseguire nel percorso avviato per la migliore gestione delle risorse del Programma Operativo Nazionale cultura, anche in connessione con i Programmi Operativi Regionali delle Regioni del Sud.

    La rappresentanza del MiBACT è stata autorevole e numerosa con Antonia Pasqua Recchia Segretario Generale, Giuliano Volpe Presidente del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici, Caterina Bon Valsassina Direttore Generale Educazione e Ricerca, Massimo Osanna Soprintendente per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, Francesco Prosperetti Soprintendente per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’area Archeologica di Roma, Dora Di Francesco Dirigente Segretariato Generale, Manuel Guido Dirigente DG Musei, Francesco Tapinassi Dirigente DG Turismo, Adele Campanelli Soprintendente Archeologia Campania, Alfonsina Russo Soprintendente Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, Luca Maggi Direttore Segretariato regionale per la Campania, Gennaro Miccio Direttore Segretariato regionale per il Molise, Lucia Arbace Direttore del Polo Museale dell’Abruzzo, Angela Tecce Direttore del Polo Museale della Calabria, Mariella Utili Direttore del Polo Museale della Campania.

    Collegamento telefonico in diretta con Damasco con Maamoun Abdulkarim Direttore delle Antichità della Siria, in occasione con la Conferenza “Distruzione del patrimonio culturale e disintegrazione delle identità”, alla presenza di Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmyra. La stampa siriana ha dato particolare rilevanza all’attenzione che la Borsa ha riservato agli accadimenti, che hanno interessato il sito di Palmira.

    Le autorevoli personalità presenti:

    Ignazio Abrignani Presidente Osservatorio Parlamentare per il Turismo, Alfonso Andria Presidente Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Vincenzo De Luca Presidente della Giunta Regionale della Campania, Luigi de Magistris Sindaco di Napoli, Basant K. Gupta Ambasciatore dell’India in Italia, Viktor Lilcik Direttore Generale per la Protezione del Patrimonio Culturale della Macedonia, Rufat Nuriyev Capo Dipartimento del Patrimonio Culturale dell’Azerbaigian, Emily Rini Assessore alla Cultura Regione Autonoma Valle d’Aosta, Francesco Rutelli Presidente Associazione Priorità Cultura.

    Grandi archeologi e Direttori di prestigiosi Musei presenti:

    Christian Greco Direttore Museo delle Antichità Egizie di Torino, Paolo Matthiae Accademico dei Lincei, Moncef Ben Moussa Direttore Museo del Bardo di Tunisi, Katerina Peristeri Archeologa.

    I Direttori delle testate giornalistiche presenti:

    Alessandro Barbano Direttore de “Il Mattino”, Enzo D’Antona Direttore de “La Città”, Emanuele Giacoia Direttore Responsabile de “Il Quotidiano della Calabria”, Simona Sanchirico Direttore “Forma Urbis”, Andrew Selkirk Direttore di “Current Archaeology”, Andreas Steiner Direttore “Archeo”, Luigi Vicinanza Direttore de “L’Espresso”.

    La partecipazione al Salone Espositivo per la prima volta dell’Agenzia di Sviluppo di Izmir candidata a Expo 2015 e 2020 e di Visit Russia.

    Hanno celebrato il loro anniversario alla BMTA 2015:

    Archeo (30°), con gli interventi di Andreas Steiner Direttore e Federico Curti Presidente di MyWayMedia e la proiezione di un video messaggio di Ilaria Borletti Buitoni Sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo;

    Gruppi Archeologici d’Italia (50°), in occasione del Convegno “I Gruppi Archeologici d’Italia tra storia e passione: 50 anni di volontariato al servizio dei beni culturali”.

    La Mostra fotografica s’Unda Manna – risultato della ricerca geo-archeologica voluta da Sergio Frau, Mario Tozzi e dall’Associazione Culturale A.A.A.A.I.O’ – ha documentato il Medio Campidano della zona di Barumini, grazie a un drone manovrato nel cielo della Sardegna.

    LE SEZIONI

    ArcheoIncontri

    La sezione dedicata alle conferenze stampa, alla presentazione di progetti, iniziative culturali, editoriali e multimediali ha visto la partecipazione di: Regione Lazio, Parco Nazionale di Krka (Croazia), Regione Toscana e Provincia di Grosseto, Regione autonoma Valle d’Aosta, Centro Universitario per i Beni Culturali di Ravello, Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia Storia e Storia dell’Arte in Roma, Fondazione Dià Cultura, Legambiente e, presenti inoltre in gran numero con i propri associati, ANA Associazione Nazionale Archeologi, CIA Confederazione Italiana Archeologi, Gruppi Archeologici d’Italia, Archeoclub d’Italia, IRIAE International Research Institute for Archaeology and Ethnology.

    ArcheoLavoro

    Le Università presenti nel salone espositivo (Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università degli Studi di Salerno, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Università Telematica Pegaso) hanno presentato l’offerta formativa dedicata ai Corsi di Laurea e Master in Archeologia, Beni Culturali e

    Turismo. Presenti nel salone, inoltre, il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello e per la prima volta il Miur con la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione.

    Il neo Direttore del Parco Archeologico di Paestum, il tedesco Gabriel Zuchtriegel, ha presentato la figura professionale dell’archeologo.

    Carmine Elefante Comandante Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, inoltre, è intervenuto su “L’impegno dei Carabinieri per la protezione del patrimonio culturale”.

    ArcheoStartUp

    La sezione dedicata alle nuove imprese culturali e ai progetti innovativi nelle attività archeologiche, ha visto la presentazione di 7 startup con l’introduzione di Rosario Pingaro Presidente della BCC di Capaccio Paestum e Valeria Fascione Assessore Internazionalizzazione, Start up e Innovazione della Regione Campania:

    Associazione di Promozione Sociale Riqua hi-Storia: i dispositivi interattivi che fanno parlare i beni culturali – Ortona (CH)

    Biblio Point Giorgio Perlasca Le nuove professioni digitali per il marketing dei beni culturali e del turismo culturale; formazione, certificazione e applicazione pratica nel mondo degli eventi – Roma

    Cicalese 1898 s.r.l. “Made in Nuceria” gioielli dalla Storia – Nocera Superiore (SA)

    Laboratori Archeologici San Gallo Laboratori Archeologici San Gallo, dalla ricerca all’impresa: uno spin-off accademico – Firenze

    Museion srl Gestione e valorizzazione del Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza – Lamezia Terme (CZ)

    Pausanias Viajes Arqueologicos Turismo esperienziale legato all’archeologia – Madrid

    7emezzo.biz Realtà Virtuale interattiva per i Beni Culturali – Milano

    ArcheoTeatro

    Partendo dalla riflessione che la location dell’area archeologica della città antica è un palcoscenico naturale, si è inteso offrire varie iniziative (dalle rappresentazioni teatrali itineranti ai workshop di orientamento e formazione) a cura dell’Accademia Magna Graecia di Paestum.

    ArcheoVirtual

    La Mostra, fiore all’occhiello della Borsa, è da alcuni anni la nuova frontiera dell’archeologia virtuale, grazie all’ITABC Istituto Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR, che apre a incredibili possibilità in termini di diffusione di contenuti storici e scientifici: attraverso alcune originali produzioni virtuali (tra cui Labirinto di Versailles, il Foro romano di Augusto, l’Oppidium di Numancia e l’applicazione KIVI), i visitatori sono stati catapultati nell’antichità, vivendo un’esperienza affascinante, unica ed originale.

    Il Workshop “L’archeologia virtuale tra studio e promozione del territorio” ha rappresentato un importante momento di approfondimento volto a delineare le nuove frontiere della promozione turistica e territoriale attraverso il digitale, con la partecipazione di Paolo Mauriello Direttore Itabct CNR e di Sofia Pescarin Itabct CNR e Coordinatore Scientifico di ArcheoVirtual.

    Conferenze

    Prima uscita ufficiale dei 4 neodirettori dei Musei Archeologici a gestione autonoma del Sud Italia: Eva Degl’Innocenti Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Paolo Giulierini Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Carmelo Malacrino Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, Gabriel Zuchtriegel Parco Archeologico di Paestum, intervistati dal Direttore de “Il Mattino” Alessandro Barbano;

    Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici in seduta straordinaria, coordinata dal Presidente Giuliano Volpe;

    I beni e le attività culturali nei Fondi Comunitari e nel Piano di Azione e Coesione 2014-2016 (PAC III) a cura della Direzione Generale per le Politiche Sociali, le Politiche Culturali, le Pari Opportunità e il Tempo Libero della Regione Campania con il Direttore Generale Rosanna Romano, Serena Angioli Assessore ai Fondi Europei, alle Politiche Giovanili, alla Cooperazione Europea ed al bacino Euro-Mediterraneo della Regione Campania, Maria Grazia Falciatore Vice Capo Gabinetto della Giunta Regionale e Responsabile della Programmazione Unitaria della Regione Campania, Francesco Caruso Consigliere ai Rapporti Internazionali e all’Unesco del Presidente della Giunta Regionale della Campania, Pasquale Granata Direttore ANCI Campania, Giuseppe Canfora Presidente della Provincia di Salerno, Adele Campanelli Soprintendente Archeologia Campania, Domenico De Masi Presidente della Fondazione Ravello, Don Antonio Loffredo Direttore Catacombe San Gennaro di Napoli;

    Risorse e strumenti per la cultura e lo sviluppo dei territori. La programmazione strategica del MiBACT tra fondi europei e risorse nazionali a cura del Segretariato Generale del MiBACT con la partecipazione del Segretario Generale Antonia Pasqua Recchia e la moderazione di Mariano Maugeri giornalista de “Il Sole 24 Ore”;

    Verso una rappresentanza unitaria degli archeologi italiani a cura del Coordinamento Archeologi Italiani con la partecipazione del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici del MiBACT e delle Associazioni Professionali ANA, ASSOTECNICI, CAMC, CIA, FAS, IBAM CNR, SAMI;

    Poli Museali e Organizzazioni di Categoria per lo sviluppo delle destinazioni del Sud Italia a cura delle Direzioni Generali Musei e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con la partecipazione dei Direttori dei Poli Museali del Sud e delle Organizzazioni di Categoria Assoturismo Confesercenti, Confturismo Confcommercio e Federturismo Confindustria;

    La ricerca etno-archeologica in America Latina a cura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, con gli interventi dei Direttori delle Missioni archeologiche di Argentina, Bolivia, Messico e Perù;

    Distruzione del patrimonio culturale e disintegrazione delle identità con Stefania Battistini Giornalista Tg1 Rai, Caterina Bon Valsassina Direttore Generale Educazione e Ricerca MiBACT, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage, Ivan Grozny Giornalista reporter, Paolo Matthiae Archeologo e Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmyra;

    #pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015, in collaborazione con ICCROM, con gli interventi di Alfonso Andria Presidente Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage, Francesco Caruso Consigliere ai Rapporti Internazionali e all’Unesco del Presidente della Giunta Regionale della Campania, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Francesco Rutelli Presidente Associazione Priorità Cultura;

    La Preistoria del Mezzogiorno: nuove ricerche e scoperte a cura dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, presente per la prima volta alla BMTA, con la partecipazione del Presidente Maria Bernabò Brea;

    Rocking the way for revolution: Archeostorie e l’archeologia pubblica italiana organizzato dalla comunità di archeoblogger autori del libro “Archeostorie – Manuale non convenzionale di archeologia vissuta” (a cura di Cinzia Dal Maso e Francesco Ripanti) e con la partecipazione dello scrittore Diego De Silva;

    Quale turismo sostenibile nei grandi attrattori culturali e nelle città metropolitane con Ignazio Abrignani Presidente Osservatorio Parlamentare per il Turismo, Luigi de Magistris Sindaco di Napoli, Costanzo Jannotti Pecci Consiglio Direttivo Confindustria e Presidente Confindustria Campania, Massimo Osanna Soprintendente per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, Francesco Prosperetti Soprintendente per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’area Archeologica di Roma, ha moderato Vincenzo Chierchia Giornalista de “Il Sole 24 Ore”.

    Incontri con i Protagonisti

    I Protagonisti che si sono avvicendati tra la Basilica e il Tempio di Cerere:

    Francesco Erbani, Matteo Nucci, Paolo Rumiz, Alessandro Scillitani e Luigi Vicinanza ne “Alla ricerca dell’archeologia perduta”;

    Pino Musi ne “L’archeologia interpretata dai grandi fotografi”;

    Paola Villani ne “Il cibo dall’antichità ad oggi”;

    Syusy Blady e Valentino Nizzo in “Viaggio tra archeologia e storia dall’Adriatico al Tirreno”;

    Alberto Angela in Essere a Pompei durante l’eruzione”;

    Mariangela “Galatea” Vaglio in “Dei, Eroi, Socrate e Didone. Quando l’antico è pop”;

    – “ABUSIVI SHOW Storie dell’Italia ferita” di Roberto Ippolito raccontate con Viola Graziosi e il violino pop di Andrea Di Cesare.

    Laboratori di Archeologia Sperimentale

    I Laboratori di Archeologia Sperimentale, con il coordinamento scientifico di Mauro Cesaretto, hanno offerto ai visitatori l’opportunità di conoscere la cultura antropologica e materiale dell’antichità attraverso la riproduzione delle tecniche utilizzate dall’uomo per realizzare manufatti di uso quotidiano.

    Premi

    L’International Archaeological Discovery Award “Khaled Al-Asaad”, il Premio intitolato al Direttore del sito archeologico di Palmira, che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale, è stato consegnato all’archeologa greca Katerina Peristeri per la scoperta della Tomba di Amphipolis in Grecia. La Borsa e Archeo, la prima testata archeologica italiana che nel 2015 celebra l’anniversario dei 30 anni, hanno voluto dare il giusto tributo alle scoperte archeologiche attraverso un Premio annuale assegnato in collaborazione con le testate internazionali media partner della BMTA: Antike Welt (Germania), Archäologie der Schweiz (Svizzera), Current Archaeology (Regno Unito), Dossiers d’Archéologie (Francia).

    Il Premio “Paestum Archeologia”, istituito nel 2005 ed assegnato a quanti contribuiscono con il loro impegno al dialogo interculturale, alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla promozione del turismo archeologico, è stato conferito a:

    Francesco Rutelli Presidente Associazione Priorità Cultura,

    Museo del Bardo di Tunisi e ritirato dal Direttore Moncef Ben Moussa,

    Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino e ritirato dal Direttore Christian Greco,

    Gruppi Archeologici d’Italia e ritirato dal Direttore Nazionale Gianfranco Gazzetti.

    Il Premio “Antonella Fiammenghi”, istituito nel 2007 nel ricordo del Direttore del Parco Archeologico di Velia per quanti divulgano il turismo archeologico e la Borsa attraverso l’impegno universitario, è stato consegnato a Elsa Di Vilio per la Tesi di Laurea “Gli scavi archeologici per la costruzione della metropolitana di Atene e il loro impatto sulla città attuale”, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.

    Riconoscimento speciale a Marina Cipriani Direttore del Parco Archeologico e de Museo di Paestum dal 1988 al 2015, alla quale è stata consegnata una targa per la preziosa collaborazione riservata alla Borsa sin dalla prima edizione.

    La seconda edizione del Concorso fotografico “La BMTA ti porta a Paestum!” ha premiato, in occasione dell’incontro “L’archeologia interpretata dai grandi fotografi”, Danila Punturiero di Rosarno Calabro (Reggio Calabria) con una foto dell’area archeologica di Selinunte (Castelvetrano, Trapani).

    Visite guidate

    La Borsa riserva a relatori, giornalisti e visitatori un programma di visite guidate ai siti di Paestum e Velia.

    L’edizione 2015, inoltre, ha visto:

    itinerari enogastronomici alla scoperta delle numerose eccellenze enogastronomiche del territorio a cura della Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Paestum;

    la visita all’alba del Parco Archeologico di Paestum a cura di SCABEC Società Campana Beni Culturali con “La Campania di Notte” del Grand Tour di Campania>Artecard, che dopo il tutto esaurito di quest’estate ha riproposto eccezionalmente in occasione della Borsa “Luna Cantastorie”, con un percorso sonoro in 3D, partendo in orario notturno e concludendolo con il sorgere del sole.

    I PARTNER

    L’iniziativa è stata promossa:

    da Regione Campania, Provincia di Salerno, Città di Capaccio Paestum,

    con il sostegno di MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, UNWTO Organizzazione Mondiale del Turismo, UNESCO, ICCROM Centro Internazionale di Studi per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali;

    in collaborazione con ENIT, MIUR Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, ITABC Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR, Camera di Commercio di Salerno, Università degli Studi di Salerno, Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni;

    si è svolta con il patrocinio di Expo Milano 2015, MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, ANCI, UPI Unione Province d’Italia, Federturismo Confindustria, Confturismo Confcommercio, Assoturismo Confesercenti, IILA Istituto Italo-Latino Americano, ICOMOS Italia, Touring Club Italiano, Legambiente, Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia Storia e Storia dell’Arte in Roma, UNPLI Unione Nazionale Pro Loco d’Italia;

    con la partecipazione di STRESS, ETT, SCABEC Società Campana Beni Culturali, Ente Provinciale per il Turismo, Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum, Centro Universitario per i Beni Culturali di Ravello, Fondazione Paestum, Fondazione Mida, Associazione Grotte Turistiche Italiane, ANA Associazione Nazionale Archeologi, CIA Confederazione Italiana Archeologi, AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica, Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, FAI Fondo Ambiente Italiano, Gruppi Archeologici d’Italia, Archeoclub d’Italia.

    Media Partner ufficiale Archeo.

    Media Partner Domenica de Il Sole 24 Ore, Nòva de Il Sole 24 Ore, Rai Cultura, Antike Welt, Archeonews, Archäologie der Schweiz, Current Archaeology, Dossiers d’Archéologie, Forma Urbis, Il Giornale dell’Arte, Medioevo, Touring, Turisti per Caso.

    Partner ufficiale Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Paestum.

    Partner tecnici Convergenze di Capaccio Paestum, Arti Grafiche Boccia.

    Vettore ufficiale Trenitalia.

    Eccellenze Campane per i prodotti gastronomici locali ai buyers esteri.

    La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è ideata ed organizzata dalla Leader srl.

    Per ulteriori informazioni: www.bmta.it

    Ufficio Stampa Leader srl

    comunicazione@leaderonline.it

    089.253170