La presentazione della XVI BMTA con Mario Tozzi nella Salerno Longobarda illuminata dalle luci d’artista

    Martedì 5 novembre ore 18 Chiesa di San Pietro a Corte, Salerno

    Rendere protagonista anche la Città Capoluogo e la sua storia, da qui nasce la Presentazione ufficiale della XVI edizione “nella Salerno longobarda illuminata dalle luci d’artista”.
    La Borsa intende così divulgare il progetto “Luci d’Artista” in un contesto di promozione dei beni artistici e culturali della Città, in considerazione della recente inaugurazione di Palazzo Fruscione e del forte impegno di inserire il sito di S. Pietro a Corte nei siti longobardi della lista del patrimonio mondiale dell’Unesco.
    I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.) è il nome ufficiale dato dall’UNESCO ai sette gruppi di monumenti storici che riflettono il valore delle tribù germaniche dei Longobardi che si insediarono in Italia fra il VI e l’VIII secolo d. C.. I gruppi comprendono monasteri, chiese, fortezze e sono divenuti un Sito UNESCO nel giugno 2011 perché testimoniano il ruolo significativo del popolo longobardo per lo sviluppo spirituale e culturale dell’Europa nella transizione fra la Classicità e il Medioevo. I siti sono situati a Cividale del Friuli (Udine), Brescia, Castelseprio (Varese), Spoleto (Perugia), Campello sul Clitunno (Perugia), Benevento, Monte Sant’Angelo (Foggia).
    La Borsa a Paestum dal 14 al 17 novembre, unico appuntamento al mondo nel suo genere, per la prima volta dopo 15 anni sarà ospitata nel Parco Archeologico, nel Museo Nazionale e nella Basilica Paleocristiana proprio per valorizzare il sito Unesco.

    La serata, condotta dall’ideatore e direttore della Borsa Ugo Picarelli, si articola secondo il seguente programma:

    ore 18.00 Presentazione della Borsa con Mario Tozzi, geologo CNR e divulgatore scientifico; dopo il saluto di Enzo Todaro, Presidente Ags e decano dei giornalisti salernitani, i responsabili delle testate giornalistiche Gabriele Bojano, Tommaso D’Angelo, Angelo Di Marino, Franco Esposito, Gianni Molinari, Edoardo Scotti, intervistano Mario Tozzi;

    ore 19.30 Proiezione del film-documentario in versione ridotta “L’Italia dei Longobardi” (primo classificato alla XXIV Edizione della Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto) prodotto dall’Associazione Italia Langobardorum e realizzato da ArcheoFrame – Laboratorio di Valorizzazione e Comunicazione dei Beni Archeologici della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano; interviene per l’Associazione Italia Langobardorum il Presidente ed Assessore alla Cultura del Comune di Monte Sant’Angelo Giovanni Granatiero; partecipano il coordinatore di ArcheoFrame Luca Peyronel dell’Università IULM di Milano ed Enrico Settimi autore del documentario.
    Le riprese del documentario ripercorrono, attraverso il racconto della Historia Langobardorum di Paolo Diacono e attraverso interviste a eminenti storici, archeologi, storici dell’arte e testimonial d’eccezione, i sette luoghi italiani della cultura longobarda inseriti nella World Heritage List UNESCO come sito seriale I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.).

    ore 20.00 Visita guidata, nel centro storico illuminato dalle luci d’artista, al sito di San Pietro a Corte ed a Palazzo Fruscione in collaborazione con gli Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Salerno; intervengono gli Assessori alla Cultura Ermanno Guerra ed al Turismo Vincenzo Maraio.

    Saranno presenti autorità, stampa, associazioni culturali e gli enti promotori:

    – Italo Voza Sindaco di Capaccio Paestum con l’Assessore al turismo Vincenzo Di Lucia

    – Adele Campanelli Soprintendente per i Beni Archeologici

    – Antonio Iannone Presidente della Provincia con l’Assessore al turismo Costabile D’Agosto ed il dirigente al turismo Ciro Castaldo

    Guido Arzano Presidente della Camera di Commercio con il delegato al turismo Enrico Bottiglieri.

    complesso san pietro salerno
    cappella palatina
    mario tozzi
    san pietro a corte

 

Leave a Reply

 

Your email address will not be published. Required fields are marked *