Final Report

  • Conclusa la XXI Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico,
    dal 15 al 18 novembre 2018 a Paestum,
    tra il Centro Espositivo Savoy Hotel e il Parco Archeologico:
    il bilancio consuntivo e l’arrivederci alla XXII edizione dal 14 al 17 novembre 2019

    Da giovedì 15 a domenica 18 novembre si è svolta a Paestum la XXI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: la location per il Salone Espositivo, il Programma Conferenze e il Workshop ENIT e AIDIT è stato il Centro Espositivo del Savoy Hotel, a soli 2 km dal Parco Archeologico, dal Museo e dalla Basilica, dove hanno avuto luogo le altre sezioni (ArcheoExperience, ArcheoLavoro, la Mostra ArcheoVirtual, le Visite Guidate).

    La BMTA, promossa e sostenuta da Regione Campania, Città di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum, ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli, si è confermata un evento originale nel suo genere: luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, gli operatori turistici e culturali, i viaggiatori, gli appassionati; un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCO e UNWTO e dal prezioso e significativo sostegno del MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

    La XXII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà da giovedì 14 a domenica 17 novembre 2019.

    I DATI DELL’EDIZIONE 2018

    L’unico Salone Espositivo al mondo dedicato al turismo archeologico, di 2.500 mq, ha ospitato 100 espositori da 12 regioni italiane (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia) e 20 Paesi Esteri (da Africa, Asia, Europa, Medio Oriente, Sud America) in rappresentanza di 4 continenti.

    Il Workshop con i buyer ha visto la partecipazione di 30 tour operator, selezionati dall’ENIT (provenienti da 7 Paesi europei) e dall’AIDIT Associazione Italiana Distribuzione Turistica di Federturismo Confindustria, che hanno incontrato oltre 100 operatori dell’offerta turistica.

    Il ricco programma articolato in 12 Sezioni ha annoverato circa 60 tra conferenze e incontri e 300 relatori.

    Notevole è stato il riscontro mediatico:

    – circa 100 giornalisti accreditati, tra cui 10 della stampa estera con il prestigioso Le Monde;

    – ampia rassegna stampa delle principali testate giornalistiche e della stampa specializzata;

    – servizi giornalistici, approfondimenti, interviste: RaiUno “La Vita in Diretta” e “Petrolio”; RaiDue “Tg2 e Tg2 Storie”; RaiTre “Tg3 Linea Notte”, “Tgr Calabria”, “Tgr Campania” e “Save the date”; RaiCultura; RadioRai “Gr” e “I Viaggi di RadioUno”; Isoradio; Radio Monte Carlo.

    2.500 studenti in rappresentanza di 50 Scuole Secondarie Superiori provenienti da diversi regioni (Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Puglia), accompagnati da oltre 200 docenti, hanno partecipato alle iniziative loro dedicate presso la Basilica, il Museo e il Parco Archeologico (ArcheoExperience, ArcheoLavoro, ArcheoVirtual, le Visite Guidate).

    Integrare sul sito ufficiale www.bmta.it la lingua araba si è confermata per il secondo anno una scelta molto positiva: in un mese, fino al 18 novembre, si sono registrati quasi 40.000 mila accessi e sono state circa 100.000 mila le pagine visitate.

    Tra le più visionate, oltre al programma, si annoverano quelle relative agli espositori presenti e quelle in cui si forniscono le informazioni sulle nuove location previste per gli appuntamenti della XXI edizione.

    12 le dirette streaming disponibili sia su Facebook che sul sito per un totale di 20 ore di trasmissione live: più di 6.500 visualizzazioni totali su Facebook. Maggiore interesse è stato dimostrato nei riguardi del gemellaggio Paestum-Palmyra, dell’intervento di Dan Bahat archeologo degli scavi di Gerusalemme e dell’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad”.

    Durante i giorni dell’evento sono stati superati i 20.000 like sulla pagina Facebook della Borsa, la quale ha registrato un incremento organico consistente con numeri importanti sia per ciò che concerne la copertura che le interazioni. Un significativo riscontro è pervenuto anche dal Ministero per i Beni e le Attività culturali: i due loghi della BMTA e dello stesso Ministero compaiono dal 31 ottobre come immagine di copertina del profilo del MiBAC. Interesse è stato dimostrato anche dalla pagina ufficiale del Ministero Siriano del Turismo (Syrian Ministry of Tourism) che ha pubblicato una gallery dedicata.

    La Borsa, inoltre, ha inteso potenziare la propria presenza su Instagram ed è stata protagonista di un congruo numero di Instagram Stories: espositori, relatori, visitatori hanno contributo a promuovere la loro presenza a Paestum, sottolineando la bellezza di un patrimonio culturale che tutto il mondo ci invidia.

    Sono state veicolate alcune dirette anche su Twitter e costante è stato l’apporto non solo dei blogger e degli storici influencer che da anni accompagnano la Borsa, ma anche dei profili ufficiali delle Istituzioni, dei Musei e dei Parchi Archeologici.

    LE SEZIONI: 12 EVENTI UNICI AL MONDO TUTTI IN UNA BORSA

    CONFERENZE E RELATORI:

    • BUONE PRATICHE DI ORIENTAMENTO E ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PER LA PROMOZIONE DEL TURISMO CULTURALE a cura della Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Campania MIUR, con il Direttore Generale Luisa Franzese;
    • ECOSISTEMA DIGITALE PER LA CULTURA DELLA REGIONE CAMPANIA: ESPERIENZE, BUONE PRASSI E PROGRAMMI IN CORSO​ a cura della Direzione Generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania, con il Direttore Regionale Rosanna Romano;
    • 20 ANNI DI PAESTUM E TROIA QUALI SITI UNESCO, celebrazione del 20° Anniversario dell’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO delle aree archeologiche di Paestum e Troia;
    • IL PATRIMONIO CULTURALE IN AFRICA ORIENTALE. LA FARNESINA E LE RICERCHE ITALIANE IN ETIOPIA ED ERITREA a cura della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale;
    • GEMELLAGGIO TRA PAESTUM E PALMIRA alla presenza di Paolo Matthiae che portò alla luce l’antica città di Ebla, Mouhamed Al Khaddour Presidente della Federazione delle Camere del Turismo della Siria e Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, che hanno suggellato il legame tra Paestum e la “Sposa del Deserto”;
    • IL DIALOGO INTERCULTURALE VALORE UNIVERSALE DELLE IDENTITÁ E DEL PATRIMONIO CULTURALE #pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015 e #unite4heritage for Palmyra, con Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi all’epoca dell’attentato del marzo 2015 (attuale Direttore per lo Sviluppo dei Musei), Irina Bokova già Direttore Generale UNESCO, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale UNESCO, Fabrizio Parrulli Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Mariarita Sgarlata Consigliere del Ministro per i Beni e le Attività Culturali per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale;
    • INCONTRO CON I BUYER ESTERI SELEZIONATI DALL’ENIT E NAZIONALI DELL’AIDIT e PRESENTAZIONE DEL TRAVEL BOOK “UNESCO – 33 SITI ITALIANI DA RAGGIUNGERE COMODAMENTE IN TRENO” DA PARTE DELLE DIVISIONI PASSEGGERI LONG HAUL E REGIONALE DI TRENITALIA in collaborazione con ENIT, AIDIT di Federturismo Confindustria e Trenitalia;
    • DIALOGHI SULL’ARCHEOLOGIA DELLA MAGNA GRECIA E DEL MEDITERRANEO a cura della Fondazione Paestum, con il Presidente Emanuele Greco;
    • ARCHIVI DI PIETRA. ESEMPI DI VALORIZZAZIONE E COMUNICAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DI ARTE PREISTORICA a cura dell’IIPP Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, con il Presidente Monica Miari e il Vice Presidente Carlo Lugliè;
    • ARCHEOLOGIA ECCELLENZA DEL MEZZOGIORNO: LA PROPOSTA DEL TOURING CLUB ITALIANO a cura del Touring Club Italiano, con il Presidente Franco Iseppi e il Vice Presidente Giuseppe Roma;
    • LE POTENZIALITÀ DELLA RETE PRO LOCO NELLA GESTIONE DEI PATRIMONI CULTURALI a cura di UNPLI Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, con il Presidente Antonino La Spina;
    • tra i relatori: Corrado Matera Assessore Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, Andrea Prete Vice Presidente Vicario di Unioncamere, Sandro Pappalardo Assessore Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, Sebastiano Tusa Archeologo e Soprintendente del Mare Regione Siciliana, Maria Francesca Corigliano Assessore alle Attività Culturali della Regione Calabria, Francesco Caruso già Rappresentante permanente d’Italia presso l’UNESCO, Luigi Raia Direttore Agenzia regionale per la promozione del turismo della Campania, Kristian Göransson Presidente dell’AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica e Direttore dell’Istituto Svedese di Studi Classici a Roma, Salvo Barrano Presidente Associazione Nazionale Archeologi, Adina Persano Presidente ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, Gabriel Zuchtriegel Direttore del Parco Archeologico di Paestum, Alfonso Andria Presidente del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali – Ravello.

     

    INTERNATIONAL ARCHAEOLOGICAL DISCOVERY AWARD “KHALED AL-ASAAD” 4a edizione

    Alla presenza di Omar Asaad, figlio dell’archeologo di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale, la consegna del Premio alla scoperta archeologica più significativa del 2017: la “piccola Pompei francese” di Vienne (sulle sponde del Rodano, a circa 30 km a sud di Lione), una città romana di circa 7.000 mq abitata dal I sec. d.C., con ville di lusso arredate con mosaici, statue monumentali e uffici pubblici, esistita per tre secoli e distrutta da una serie di incendi improvvisi.

    INCONTRI CON I PROTAGONISTI

    Gli Incontri con i Protagonisti, dedicati ai siti archeologici del mondo, con: Mouhamed Al Khaddour Presidente della Federazione delle Camere del Turismo della Siria, Rüstem Aslan Responsabile dell’area archeologica di Troia (in collaborazione con l’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia), Dan Bahat per decenni l’archeologo ufficiale di Gerusalemme (in collaborazione con l’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo), Marie Bardisa Conservatrice Grotta di Chauvet, Azedine Beschaouch Segretario Scientifico del Comitato Internazionale di Coordinamento per la Salvaguardia e lo Sviluppo di Angkor – Cambogia, Alfonsina Russo Direttore del Parco Archeologico del Colosseo, Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira.

    Hanno condotto gli Incontri prestigiosi giornalisti: Stefania Battistini del Tg1 Rai, Paolo Conti del Corriere della Sera, Silvestro Serra Direttore di Touring, Andreas M. Steiner Direttore di Archeo e Medioevo.

    PREMIO PAESTUM ARCHEOLOGIA “MARIO NAPOLI”

    Assegnato a quanti contribuiscono, con il loro impegno, alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla promozione del turismo archeologico e al dialogo interculturale. Dal 2018, in coincidenza del 50° anniversario della scoperta della Tomba del Tuffatore, il Premio è intitolato all’archeologo Mario Napoli che, il 3 giugno 1968, data del ritrovamento dell’unica testimonianza in ambito greco di pittura non vascolare, dirigeva la Soprintendenza Archeologica di Salerno, Avellino e Benevento.

    Hanno ricevuto il Premio per il 2018: Irina Bokova già Direttore Generale Unesco, Sackona Phoeurng Ministro della Cultura del Regno di Cambogia, Paolo Verri Direttore Generale Fondazione Matera-Basilicata 2019.

    IL SALONE ESPOSITIVO

    L’unico Salone Espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico con la presenza di Istituzioni, Enti, Paesi Esteri, Regioni, Organizzazioni di Categoria, Associazioni Professionali e Culturali, Aziende e Consorzi Turistici.

    La stretta collaborazione con le Regioni ha determinato una notevole partecipazione: Abruzzo, Basilicata (APT Agenzia Promozione Territoriale), Calabria, Campania, Lazio (Agenzia Regionale per il Turismo), Sicilia (Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo). Rappresentate anche altre regioni italiane: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna.

    Da sottolineare l’autorevole presenza del MiBAC, con uno stand di 350 mq (con postazioni multimediali e la suggestiva installazione della Stark) nel quale, oltre a svolgersi un ricco programma di incontri, erano presenti con uno spazio individuale: Museo Archeologico Nazionale di Napoli; Parco Archeologico dei Campi Flegrei; Segretariato Regionale MiBAC per il Piemonte; Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Cagliari e le Province di Oristano e Sud Sardegna; Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

    La partecipazione per la prima volta di Roma Capitale.

    Tra i 100 espositori, come ogni anno numerosi Paesi esteri: Azerbaigian, Cambogia, Croazia, Ecuador, Estonia, Etiopia, Georgia, Giordania, Grecia, Israele, Mongolia, Montenegro, Perù, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Tunisia, Turchia, Uzbekistan. Inoltre, come in passato, la Borsa ha ritenuto di dare attenzione rilevante a Palmira dedicandole uno spazio nel Salone Espositivo.

    IL WORKSHOP ENIT E AIDIT

    Per quanto riguarda l’aspetto economico, nel rispetto del nome Borsa, il Workshop dedicato al turismo culturale si è arricchito dei buyer nazionali dell’AIDIT Associazione Italiana Distribuzione Turistica di Federturismo Confindustria, oltre a quelli europei selezionati dall’ENIT provenienti da 7 Paesi (Austria, Belgio, Germania, Olanda, Regno Unito, Spagna, Svizzera).

    ARCHEOINCONTRI

    La sezione dedicata alle conferenze stampa e alla presentazione di progetti, iniziative culturali, editoriali e multimediali ha visto la partecipazione di: ABBAC Associazione Bed & Breakfast ed Affittacamere della Campania; Agenzia Regionale del Turismo – Regione Lazio; AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica e Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell’Arte in Roma; AIGAE Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche; ANA Associazione Nazionale Archeologi; ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche; Archeoclub d’Italia; Associazione “Il Melograno di Paestum”; Casa del Giornalista in collaborazione con Associazione Stampa della Provincia di Salerno; Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali – Ravello; CIA Confederazione Italiana Archeologi; Confesercenti Provinciale di Salerno; FAI Campania; Gruppi Archeologici d’Italia; RavennAntica – Fondazione Parco Archeologico di Classe; Regione Calabria; Regione Siciliana; Regione Umbria; WSense.

    ARCHEOVIRTUAL, MOSTRA E WORKSHOP DEDICATI ALL’ARCHEOLOGIA VIRTUALE

    ArcheoVirtual, Mostra (Museo Archeologico) e Workshop (Centro Espositivo Savoy Hotel) internazionali di tecnologie multimediali, interattive e virtuali, ha presentato lo stato dell’arte del digitale nei musei archeologici in collaborazione con l’ITABC Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali CNR e la Direzione Generale Musei del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

    La Mostra ha voluto essere un laboratorio interattivo e stimolante in cui le applicazioni sono state strumento di comunicazione culturale e di promozione turistica ad ampio spettro, abbracciando il pubblico più eterogeneo e gli ambiti più diversi. I visitatori hanno potuto, solo per fare alcuni esempi, camminare nei templi di Paestum all’epoca della loro costruzione, sorvolare la Valle del Tevere in un viaggio attraverso il tempo, o difendere il Castello Sforzesco nei panni di un arciere virtuale.

    ArcheoVirtual, attraverso la Mostra e il Workshop, ha inteso valorizzare le soluzioni tecnologiche che hanno reso i luoghi della cultura più appetibili per il grande pubblico e più leggibili in termini di comprensione e sensibilità culturale. Direttore Scientifico di ArcheoVirtual è stato Augusto Palombini del CNR ITABC.

    Il Workshop è stato moderato da Cinzia Dal Maso giornalista e Direttore di Archeostorie.

    ARCHEOEXPERIENCE

    Attraverso i Laboratori di archeologia sperimentale presso il Museo Archeologico, ArcheoExperience ha permesso di rivivere le antiche tecniche utilizzate per creare gli oggetti adoperati dai nostri lontani antenati e ora conservati nelle vetrine dei musei archeologici, testimoni della cultura materiale che ha accompagnato l’evoluzione dell’uomo: la lavorazione dell’ambra nella Preistoria, la vita delle Legioni romane, l’arte del vasaio dalla Magna Grecia ad oggi, la produzione di calzature in pelle, lucerne in terracotta e gioielli nell’antichità.
 Coordinatore scientifico di ArcheoExperience è stato Mauro Cesaretto.

    ARCHEOLAVORO

    Presso la Basilica, con la conduzione dei giornalisti Maurizio Carucci e Flavia Marimpietri:

    – orientamento post diploma e post laurea con presentazione dell’offerta formativa a cura delle Università presenti nel Salone: Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Salerno, Università Europea di Roma, Università Giustino Fortunato, Universitas Mercatorum;

    – Presentazione delle figure professionali e Incontri con i protagonisti dedicati a Scuole e Università con la partecipazione di: Mario Caligiuri Direttore del Master in Intelligence Università della Calabria, Lorenzo Nigro Archeologo e Associato Dipartimento di Scienze dell’Antichità – Sezione di Orientalistica “Sapienza” Università di Roma, Giusy Sica Founder Re-Generation (Y)outh e Dina Galdi Consulente in politiche del turismo, Luigi Vicinanza Presidente della Fondazione CIVES, Gabriel Zuchtriegel Direttore del Parco Archeologico di Paestum;

    Premio “Antonella Fiammenghi” per la migliore tesi di laurea sul turismo archeologico;

    Masterclass a cura di Universitas Mercatorum riservate ai diplomati;

    ArcheoTeatro, workshop di orientamento e formazione a cura dell’Accademia Magna Graecia di Paestum con la direzione artistica di Sarah Falanga.

    ARCHEOSTARTUP

    Nell’ambito di ArcheoStartUp sono state presentate 13 nuove imprese culturali e progetti innovativi nelle attività archeologiche, con la conduzione di Giusy Sica Founder di Re-Generation (Y)outh, un gruppo di lavoro di undici giovani professioniste under 30 selezionato attraverso una call europea a rappresentare l’Italia al Parlamento Europeo di Strasburgo, in occasione dell’European Youth Event 2018, uno dei forum internazionali più celebri al mondo.

    VISITE GUIDATE

    La Borsa ha riservato a relatori, giornalisti e visitatori un programma di visite guidate:

    – ITINERARIO PAESTUM, visita al Parco Archeologico e al Museo Nazionale;

    – I TEMPLI DI PAESTUM, la Basilica, il tempio più antico dei tre monumenti dorici del Parco Archeologico, è l’unico tempio greco in tutto il Mediterraneo ad essere accessibile senza barriere architettoniche;

    – ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DEL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI PAESTUM accesso ai depositi, ove si conservano più di 400 lastre dipinte provenienti da tombe lucane del IV e dell’inizio del III sec. a.C.

    I PARTNER

    La XXI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico:

    promossa da Regione Campania, Città di Capaccio Paestum e Parco Archeologico di Paestum;

    – con il sostegno di MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali, UNWTO Organizzazione Mondiale del Turismo, UNESCO, ICCROM Centro Internazionale di Studi per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali;

    – in collaborazione con ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, AIDIT Associazione Italiana Distribuzione Turistica di Federturismo Confindustria, ITABC Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, Camera di Commercio di Salerno, Università degli Studi di Salerno, Fondazione Paestum;

    – con il patrocinio di MIPAAFT Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani, Unioncamere, Icomos Italia, Federturismo Confindustria, Confturismo Confcommercio, Assoturismo Confesercenti, Touring Club Italiano, UNPLI Unione Nazionale Pro Loco d’Italia;

    – con la partecipazione di SCABEC Società Campana Beni Culturali, Centro Universitario per i Beni Culturali di Ravello, Fondazione Mida, ANA Associazione Nazionale Archeologi, CIA Confederazione Italiana Archeologi, AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica, Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia Storia e Storia dell’Arte in Roma, FAI Fondo Ambiente Italiano, ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, Gruppi Archeologici d’Italia, Archeoclub d’Italia.

    Media Partner ufficiale Archeo.

    Media Partner Domenica de Il Sole 24 Ore, Nòva.tech de Il Sole 24 Ore, Radio24, Rai Cultura, Antike Welt, Archeonews, Archäologie der Schweiz, Current Archaeology, Dossiers d’Archéologie, Forma Urbis, Il Giornale dell’Arte, Medioevo, Touring.

    Media Partner online Archeostorie, Huna Roma, Italia Slow Tour, Mediterraneo Antico.

    Partner tecnici Arti Grafiche BocciaCataPrintPrintLitoArt, Convergenze, Hard & Soft House.

    Vettore ufficiale Trenitalia.

    La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli.