La Storia della BMTA

  • Obiettivo della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è promuovere i siti e le destinazioni di richiamo archeologico, favorire la commercializzazione, contribuire alla destagionalizzazione e incrementare le opportunità economiche e gli effetti occupazionali. La Borsa è l’unico evento al mondo che consente l’incontro di questo straordinario settore dei beni culturali con il business professionale, con gli addetti ai lavori, con i viaggiatori, con gli appassionati e con il mondo scolastico.

    Da sottolineare, inoltre, lo sviluppo della cooperazione tra i popoli che l’evento persegue attraverso la partecipazione e lo scambio di esperienze con i Paesi non solo del Mediterraneo e del Medio Oriente e con la presenza annuale di circa 30 Paesi Esteri di cui uno Ospite: negli anni Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Francia, Algeria, Grecia, Libia, Perù, Portogallo, Cambogia, Turchia, Armenia, Venezuela, Azerbaigian, India.

    GLI INCONTRI PIÙ RILEVANTI SVOLTISI IN 19 EDIZIONI DAL 1998 AL 2016

    Nel corso degli anni la Borsa ha determinato un produttivo scambio di esperienze:

    – l’emanazione della Carta di Paestum per la gestione integrata del patrimonio tangibile e intangibile nel 2002;

    – la conferenza sull’archeologia preventiva da parte dell’Unesco e l’audizione pubblica del Comitato Economico Sociale Europeo nel 2005;

    – le iniziative promosse dal Ministero degli Affari Esteri a favore delle missioni archeologiche italiane all’estero nel 2005 e nell’ambito del “Forum della Cooperazione Italiana” nel 2006;

    – le celebrazioni, nel 2006, dei cinquanta anni della risoluzione 4.15 della Conferenza Generale dell’Unesco che sancì il punto di partenza del processo che portò all’istituzione dell’Iccrom sul territorio italiano; la dichiarazione di Paestum da parte dell’Iccrom in occasione del “Forum sulle professionalità della valorizzazione dei beni culturali nel Mediterraneo” nel 2006;

    – lo svolgimento del Forum dei Siti UNESCO del Mezzogiorno nel 2008 e la costituzione nel 2009 dell’Associazione Province UNESCOSudItalia, che nel 2010 ha presentato un protocollo per la realizzazione di un prodotto turistico con le organizzazioni nazionali di categoria;

    – gli Stati Generali dell’Archeologia convocati dalla Direzione Generale per le Antichità del Ministero per i Beni e le Attività Culturali nel 2011;

    – la presentazione delle attività della Task Force Iraq del Ministero degli Affari Esteri nel 2011 e nel 2012; il Convegno dei direttori delle missioni archeologiche del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Libia, Palestina, Siria, Tunisia, Turchia) a cura della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri nel 2012;

    – nel 2013 il Convegno “Non solo i grandi attrattori per il turismo del Bel Paese. Come fare sistema per rendere il patrimonio diffuso valore aggiunto per lo sviluppo territoriale” a cura della Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale e della Direzione Generale per le Antichità del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; gli Stati Generali dell’Archeologia convocati dalla Direzione Generale per le Antichità del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; il Convegno “L’impegno del Ministero degli Affari Esteri per il dialogo interculturale e la cooperazione” a cura della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese e della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri; la celebrazione di Manama Capitale Araba del Turismo 2013 con la presenza di Mai bint Mohammed Al-Khalifa Ministro della Cultura del Regno del Bahrain, Taleb Rifai Segretario Generale UNWTO e Mounir Bouchenaki Consigliere speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage;

    – l’edizione del 2014 è stata inaugurata da Taleb Rifai Segretario Generale UNWTO con un programma di iniziative di rilievo quali “Le aree monumentali del Sud per un sistema integrato di offerta turistica e le opportunità di Expo Milano 2015” in collaborazione con la Direzione Generale per le Antichità e la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; “L’archeologia italiana all’Estero: formazione e scambio di esperienze” a cura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; il Forum degli Istituti Esteri di Archeologia in Italia a cura dell’Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell’Arte in Roma;

    – nel 2015 la Conferenza “Distruzione del patrimonio culturale e disintegrazione delle identità”, in occasione della quale si è svolto il collegamento telefonico in diretta con Damasco con Maamoun Abdulkarim Direttore delle Antichità della Siria, alla presenza di Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira; l’intitolazione dell’International Archaeological Discovery Award, il Premio in collaborazione con Archeo e le testate internazionali media partner della Borsa dedicato alle più significative scoperte archeologiche, a Khaled Al-Asaad il Direttore del sito archeologico di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale; la Conferenza “#pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015”, in collaborazione con ICCROM, con gli interventi di Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo; la seduta straordinaria del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici del MiBACT coordinata dal Presidente Giuliano Volpe; l’incontro “Verso una rappresentanza unitaria degli archeologi italiani” a cura del Coordinamento Archeologi Italiani con la partecipazione del Consiglio Superiore e delle Associazioni Professionali; il Convegno “Poli Museali e Organizzazioni di Categoria per lo sviluppo delle destinazioni del Sud Italia” a cura delle Direzioni Generali Musei e Turismo del MiBACT, con la partecipazione dei Direttori dei Poli Museali del Sud e delle Organizzazioni di Categoria Assoturismo Confesercenti, Confturismo Confcommercio e Federturismo Confindustria; il Convegno “La ricerca etno-archeologica in America Latina” a cura della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con gli interventi dei Direttori delle Missioni archeologiche di Argentina, Bolivia, Messico e Perù;

    – l’edizione 2016 ha visto la visita di Dario Franceschini Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con tutti e tre i Sottosegretari del MiBACT Dorina Bianchi, Ilaria Borletti Buitoni, Antimo Cesaro e un programma di iniziative di rilievo quali la Conferenza “I Musei Archeologici del Mediterraneo per il dialogo interculturale” con Anne-Marie Afeiche Direttore del Museo Nazionale di Beirut, Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Stefano De Caro Direttore Generale ICCROM, Muriel Garsson Direttore del Museo di Archeologia Mediterranea di Marsiglia, Dimitrios Pandermalis Direttore del Museo dell’Acropoli di Atene, Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum; la Conferenza “#Unite4Heritage for Palmyra” con Fayrouz Asaad Archeologa e figlia di Khaled al-Asaad, Paolo Matthiae Archeologo, Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira; la seconda edizione dell’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad”, il Premio assegnato alla scoperta più significativa del 2015, consegnato all’INRAP Institut National de Recherches Archéologiques Préventives, nella persona del Presidente Dominique Garcia; la Presentazione Ufficiale dei “Blue Helmets of the Sea” alla presenza di Anna Arzhanova Presidente CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee e di Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo; la Seduta pubblica della Commissione congiunta degli Assessori al Turismo e degli Assessori ai Beni e alle Attività Culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome con Dorina Bianchi Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Carlo Corazza Capo Unità del Turismo Direzione Generale Mercato Interno, Industria, Imprenditoria e PMI della Commissione Europea, Gianni Torrenti Coordinatore Commissione Beni e Attività culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e Assessore alla cultura, sport e solidarietà Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia; Corrado Matera Assessore allo Sviluppo e alla Promozione del Turismo della Regione Campania in rappresentanza di Giovanni Lolli Coordinatore Commissione Turismo della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e Vice Presidente della Regione Abruzzo; il Consiglio Federale dell’Enit.

    LE PARTECIPAZIONI ISTITUZIONALI DELLA BORSA

    • Mostra dei reperti ritrovati dalle Missioni Archeologiche Italiane in Siria presso il Museo Nazionale di Damasco nel novembre 2005 organizzata e dedicata alla Borsa dalla First Lady Asma al-Assad, in occasione del Premio “Paestum Archeologia” a Lei consegnato e Incontro del Direttore della Borsa con i Ministri del Turismo e della Cultura e con il Governatore di Damasco;
    • Incontro con il Principe Alberto di Monaco a Palazzo Grimaldi a Montecarlo nel febbraio 2009 in occasione del Premio “Paestum Archeologia” a Lui consegnato;
    • partecipazione del Direttore della Borsa in qualità di relatore al 37° Incontro della Commissione Medio Oriente dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo, l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite) in Bahrein nell’aprile 2013 alla presenza dei Ministri del Turismo del Medio Oriente nell’ambito delle celebrazioni di Manama Capitale Araba del Turismo 2013;
    • riconoscimento della Borsa tra le realtà del Rapporto “Banca delle qualità campane. 50 eccellenze made in Italy tra i Monti Picentini e il Cilento” a cura della Fondazione Symbola e partecipazione del Direttore alla Presentazione nel luglio 2016;
    • partecipazione del Direttore della Borsa in qualità di relatore alla Giornata Europea del Turismo organizzata dalla Commissione Europea a Bruxelles nel novembre 2016 con i Commissari Europei Elżbieta Bieńkowska (Mercato interno, industria, imprenditoria e PMI), Tibor Navracsics (Istruzione, cultura, giovani e sport) e Karmenu Vella (Ambiente, affari marittimi e pesca);
    • partecipazione del Direttore della Borsa nel gennaio del 2017 a Madrid al lancio dell’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile nell’ambito di FITUR, la Fiera Internazionale del Turismo, su invito del Segretario Generale dell’UNWTO Organizzazione Mondiale del Turismo Taleb Rifai;
    • partecipazione del Direttore della Borsa nel febbraio 2017 a Milano al Convegno “Sinergie tra Industrie Culturali e Creative e Turismo come volano per crescita e occupazione in Europa: un nuovo partenariato tra pubblico e privato” organizzato da Commissione Europea, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e Regione Lombardia, con la partecipazione di oltre 40 relatori;
    • individuazione e coordinamento di un gruppo di esperti italiani dei beni culturali e partecipazione del Direttore della Borsa in qualità di relatore in occasione dell’Incontro Serbia – Italia “Un ponte per il patrimonio culturale” nell’aprile del 2017 a Belgrado, su invito del Ministro della Cultura e dell’Informazione della Repubblica di Serbia Vladan Vukosavljevic con il tramite dell’Ambasciata Italiana in Serbia e dell’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado;
    • partecipazione del Direttore della Borsa al 4° Forum Mondiale sul Dialogo Interculturale “Baku Process”, organizzato in collaborazione con UNESCO, UNWTO e Consiglio d’Europa nel maggio 2017 a Baku, su invito del Ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica dell’Azerbaigian Abulfas Garayev.
    • Conferimento al Direttore della Borsa del Premio “Silvana Luppino” in occasione della terza edizione svoltasi presso il Tempio di Hera di Metaponto nel luglio 2017;
    • Incontro del Direttore della Borsa a Tunisi con la Ministra del Turismo e dell’Artigianato Selma Elloumi Rekik e il Ministro degli Affari Culturali Mohamed Zine El Abidine, nell’ambito della visita del Sottosegretario di Stato al Turismo Dorina Bianchi presente con una delegazione di tour operator e giornalisti, e coordinamento di un gruppo di esperti per sviluppare intese su tematiche di cooperazione culturale su invito dell’Ambasciatore di Tunisia a Roma Moez Sinaoui nel luglio 2017.

     

    PREMIO PAESTUM ARCHEOLOGIA

    Il Premio “Paestum Archeologia”, istituito nel 2005, viene assegnato a quanti contribuiscono, con il loro impegno, al dialogo interculturale, alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla promozione del turismo archeologico. Hanno ricevuto il Premio negli anni:

    2016

    Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo
    Stefano De Caro Direttore Generale ICCROM
    INRAP Institut National de Recherches Archéologiques Préventives (Francia) ha ritirato il Presidente Dominique Garcia

    2015

    Gruppi Archeologici d’Italia 50° anniversario, ha ritirato il Direttore Nazionale Gianfranco Gazzetti
    Museo del Bardo di Tunisi ha ritirato il Direttore Moncef Ben Moussa
    Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino ha ritirato il Direttore Christian Greco
    Francesco Rutelli Presidente Associazione Priorità Cultura

    2014

    Franck Goddio Archeologo subacqueo e Fondatore Istituto Europeo di Archeologia Subacquea
    Rai Cultura ha ritirato il Direttore Silvia Calandrelli
    Dipartimento di Antichità Greche, Etrusche e Romane del Museo del Louvre ha ritirato il Conservatore Laurent Haumesser

    2013

    Mai bint Mohammed Al Khalifa Ministro della Cultura del Regno del Bahrain
    Archaeological Institute of America ha ritirato il Direttore di Archaeology Magazine Claudia Valentino
    Viviano Domenici Giornalista e scrittore

    2012

    Francesco Bandarin Vice Direttore Generale UNESCO per la Cultura
    Andrea Carandini Archeologo
    Mario Tozzi Geologo e divulgatore scientifico

    2011

    Adriano La Regina Archeologo
    Ahmed Mahjub Direttore sito archeologico di Leptis Magna, Libia
    Valerio Massimo Manfredi Archeologo e scrittore

    2010

    Azedine Beschaouch Archeologo e Ministro della Cultura della Tunisia
    Carlo Gambalonga Direttore ANSAmed
    Louis Godart Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico della Presidenza della Repubblica Italiana

    2009

    Taleb Rifai Segretario Generale UNWTO Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite
    Emanuele Greco Direttore Scuola Archeologica Italiana di Atene

    2008

    Alberto II Principe di Monaco, consegnato presso il Palazzo Grimaldi il 26 febbraio 2009
    Jawdat Khoudary Fondatore Museo Archeologico di Gaza “Al Mathaf”
    Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale 40° anniversario, ha ritirato il Comandante Giovanni Nistri
    Folco Quilici Regista

    2007

    Piero Angela Divulgatore scientifico e conduttore televisivo
    Domenicale de “Il Sole 24 Ore” 25° anniversario, ha ritirato Riccardo Chiaberge
    Colin Renfrew Archeologo

    2006

    Mounir Bouchenaki Direttore Generale ICCROM
    Alessandro Cecchi Paone Divulgatore scientifico e conduttore televisivo
    Zahi Hawass Segretario Generale Consiglio Supremo delle Antichità dell’Egitto

    2005

    Asma Al-Assad First Lady della Repubblica Araba Siriana, consegnato presso il Museo Nazionale di Damasco il 7 novembre 2005
    Paolo Matthiae Archeologo
    Roberto Giacobbo Divulgatore scientifico e conduttore televisivo