Venerdì 9 aprile

  • Sala Cerere ore 09.30 · 13.30

    GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI IN AFFIDAMENTO AI GRUPPI ARCHEOLOGICI D’ITALIA
    a cura dei Gruppi Archeologici d’Italia

    coordina
    Felice Pastore
    Ispettore onorario MiBACT

    intervengono
    Alessandro Tizi
    Direttore Gruppo Archeologico Città di Tuscania (VT)
    Il ruolo del Terzo Settore tra Pubblico e Privato.
    Il caso di Tuscania (VT) e della necropoli etrusca della Peschiera

    Vincenzo Moroni
    Direttore Gruppo Archeologico Umbro Marchigiano – Sassoferrato (AN)
    Il Cardo B a Sentinum ed il lavoro dei Gruppi Archeologici d’Italia
    Valentina Oliva
    Dirigente Gruppo Archeologico Salernitano
    Gestione e valorizzazione del Complesso Monumentale di San Pietro a Corte e le rievocazioni storiche di identità longobarda
    Giovanni Zucconi
    Dirigente Gruppo Archeologico Romano
    L’area della tomba delle cinque sedie a Cerveteri
    Giuseppe Ruggiero
    Direttore Gruppo Archeologico Nuceria – Nocera Superiore (SA)
    L’escursione al Battistero paleocristiano-bizantino di Santa Maria Maggiore a Nocera Superiore

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Nettuno ore 10.00 · 13.00

    I PARCHI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO IN CHIAVE PIÙ ESPERIENZIALE E SOSTENIBILE
    in collaborazione con Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Federparchi, Automobile Club d’Italia, Touring Club Italiano, Confagricoltura, Legambiente

    La valorizzazione dei territori improntata da una governance sostenibile ha negli stakeholder la chiave per individuare contenuti e strumenti per promuovere una offerta contrassegnata da unicità, accessibilità, percorsi sensoriali ed emozionali, ecocompatibilità, tipicità, dove le identità sono protagoniste.
    In questo contesto Federparchi, Automobile Club d’Italia, Confagricoltura, Legambiente, Touring Club Italiano convergono la necessità di pensare anche una mobilità contemporanea, che guardi al prossimo futuro e che integri l’automobile con i nuovi mezzi di trasporto e con l’innovazione sostenibile. Avendo ACI già sperimentato progetti che trovano il miglior equilibrio possibile tra auto e natura, proprio in quest’ottica, le vetture citycar 100% elettriche all’interno dei Parchi Nazionali potrebbero rappresentare un progetto itinerante di educazione alla eco-sostenibilità.
    Il recente protocollo tra Federparchi, Confagricoltura e Legambiente rafforza la capacità di fare sistema attraverso la condivisione di politiche di marketing locali volte a indirizzare le strategie turistiche nelle aree montane, appenniniche e costiere per uno sviluppo di una agricoltura orientata alla diversificazione a 360°, che integri non solo aspetti produttivi ma anche ambientali.
    Il nuovo programma di certificazione dei “Cammini e Percorsi” a cura del Touring Club Italiano guarda nella stessa direzione, favorendo un percorso di miglioramento dei territori.
    Agli operatori turistici il compito di esserne ambasciatori e di promuoverne la narrazione, offrendo un modo di viaggiare all’insegna della sostenibilità e dell’autenticità dell’esperienza turistica, in totale coerenza con gli attuali trend della domanda.

    introducono
    Tommaso Pellegrino Presidente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni
    Gerardo Capozza Segretario Generale Automobile Club d’Italia

    aprono i lavori
    Stefano Ciafani
    Presidente Legambiente
    Massimiliano Giansanti
    Presidente Confagricoltura
    Franco Iseppi
    Presidente Touring Club Italiano in attesa di conferma
    Marina Lalli
    Presidente Federturismo Confindustria
    Alfonso Pecoraro Scanio Presidente Fondazione UniVerde

    coordina
    Silvestro Serra Direttore Responsabile “Touring”

    intervengono per i Parchi
    Giovanni Cannata Presidente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise
    Agostino Casillo Presidente Parco Nazionale del Vesuvio
    Mario Tozzi Presidente Parco Regionale dell’Appia Antica

    intervengono per il turismo organizzato e l’intermediazione
    Pier Ezhaya Presidente ASTOI Confindustria Viaggi in attesa di conferma
    Renzo Iorio Amministratore Delegato Nugo SpA
    Ivana Jelinic Presidente FIAVET Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo
    Gabriele Milani Direttore Generale FTO Federazione del Turismo Organizzato
    Domenico Pellegrino Presidente AIDIT Associazione Italiana Distribuzione Turistica

    concludono
    Angelo Sticchi Damiani Presidente Automobile Club d’Italia
    Giampiero Sammuri Presidente Federparchi
    Sergio Costa Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in attesa di conferma

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Velia ore 10.00 · 11.30

    CONFERENZA
    a cura dell’Assessorato dei Beni culturali e dell’identità siciliana della Regione Siciliana

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Velia ore 11.30 · 13.00

    IL NUOVO PARCO ARCHEOLOGICO NATURALISTICO DELLE PALAFITTE DI FIAVÉ IN TRENTINO. UNA RICOSTRUZIONE SULLA BASE DEI DATI DI SCAVO PER UN’ESPERIENZA EDUCATIVA IMMERSIVA NELLO SCENARIO NATURALISTICO DELLA BIOSFERA UNESCO
    a cura della Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento

    interviene
    Franco Marzatico Soprintendente per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Cerere ore 13.30 · 16.30

    PARCHI E MUSEI AUTONOMI E FONDAZIONI: MODELLI DI GESTIONE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO A CONFRONTO
    in collaborazione con MiBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e ANA Associazione Nazionale Archeologi 

    indirizzi di saluto 
    Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum e Velia
    Alessandro Garrisi Presidente ANA Associazione Nazionale Archeologi
    Salvo Barrano Coordinatore tavolo patrimonio culturale Confprofessioni

    apre e conclude i lavori
    Lorenzo Casini Capo di Gabinetto Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

    sono stati invitati a intervenire
    Massimo Osanna Direttore Generale Musei del MiBACT
    Alberto Samonà Assessore dei Beni culturali e dell’identità siciliana della Regione Siciliana
    Alfonso Andria Consigliere di Amministrazione Parco Archeologico di Paestum
    Francesca Bazoli Presidente Fondazione Brescia Musei
    Gianni Bonazzi Presidente Fondazione Vulci
    Evelina Christillin Presidente Fondazione Museo delle Antichità Egizie
    Sergio Fontana Presidente Fondazione Archeologica Canosina
    Giuseppe Sassatelli Presidente Fondazione Parco Archeologico di Classe – RavennAntica

    Presidente Fondazione Aquileia

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Nettuno ore 14.00 · 18.00

    1a CONFERENZA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO SUBACQUEO IN MEMORIA DI SEBASTIANO TUSA
    in collaborazione con Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana e Fondazione “Sebastiano Tusa”, Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, ICOMOS Italia, NIAS Nucleo per gli Interventi di Archeologia Subacquea dell’ICR Istituto Centrale per il Restauro del MiBACT, Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, Istituto Italiano di Archeologia Subacquea, Gruppi Archeologici d’Italia, Archeoclub d’Italia

    indirizzi di saluto 
    Ugo Picarelli Fondatore e Direttore della Borsa
    Luigi Ficacci Direttore Generale ICR Istituto Centrale per il Restauro MiBACT
    Gianfranco Gazzetti Direttore Nazionale Gruppi Archeologici d’Italia
    Rosario Santanastasio Presidente Archeoclub d’Italia
    Ugo Claudio Matteoli Presidente Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquea
    Edoardo Tortorici Presidente Istituto Italiano di Archeologia Subacquea

    introduce e coordina
    Luigi Fozzati Coordinatore Scientifico della Conferenza e Presidente Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee

    interviene
    Massimo Deandreis Direttore Generale S.R.M. Studi e Ricerche per il Mezzogiorno

    le best practice italiane
    CAMPANIA
    Felice Casucci Assessore al Turismo della Regione Campania
    Fabio Pagano Direttore Parco Archeologico dei Campi Flegrei / Vincenzo Maione Direttore Centro Sub Campi Flegrei
    SICILIA
    Alberto Samonà Assessore dei Beni culturali e dell’identità siciliana della Regione Siciliana
    Operatore turistico siciliano nel campo del diving archeologico
    PUGLIA
    Assessore Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia
    Adelmo Sorci
    Istruttore subacqueo tecnico SSI e Responsabile del Laboratorio del Mare Marlintremiti

    le best practice estere
    Alessandria d’Egitto (Egitto)
    Caesarea Maritima (Israele)
    Pavlopetri (Grecia)

    le best practice istituzionali 
    Silvia Costa Commissario Straordinario del Governo per il recupero e la valorizzazione dell’ex carcere borbonico dell’Isola di Santo Stefano – Ventotene
    Barbara Davidde Direttore NIAS Nucleo per gli Interventi di Archeologia Subacquea ICR Istituto Centrale per il Restauro MiBACT
    Maurizio Di Stefano Presidente ICOMOS Italia
    Ulrike Guérin Coordinator Underwater Cultural Heritage UNESCO

    intervengono 
    Alfonso Andria Presidente Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali – Ravello
    Valeria Patrizia Li Vigni Soprintendente del Mare della Regione Siciliana
    Alessandra Priante Direttore Regione Europa UNWTO
    Gabriella Battaini-Dragoni Vice Segretario Generale del Consiglio d’Europa

    concludono
    Roberto Morassut Sottosegretario di Stato all’Ambiente e alla Tutela del Territorio e del Mare in attesa di conferma
    Anna Laura Orrico Sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali e per il turismo

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Velia ore 15.00 · 16.30

    IL PARCO ARCHEOLOGICO DI OSTIA ANTICA E IL MARE DI ROMA
    a cura del Municipio Roma X

    intervengono
    Carlo Cafarotti Assessore Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale
    Carola Penna Presidente Commissione Turismo, Moda e Relazioni Internazionali di Roma Capitale
    Giuliana Di Pillo Presidente Municipio Roma X
    Damiano Pichi Assessore Politiche del Turismo e Attività Produttive del Municipio Roma X
    Alessandro D’Alessio Direttore Parco Archeologico di Ostia Antica

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Cerere ore 16.30 · 19.30

    NEL CERCHIO DEI VENTI: LE ISOLE EOLIE CROCEVIA DI INCONTRI E CULTURE NELL’ETÀ DEL BRONZO
    a cura di IIPP Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria

    modera
    Massimo Cultraro
    Vice Presidente IIPP e Dirigente di Ricerca CNR ISPC Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale

    intervengono
    Rosario Vilardo
    Direttore Parco Archeologico delle Isole Eolie
    I protagonisti della ricostruzione: il Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea a Lipari
    Maria Clara Martinelli Parco Archeologico delle Isole Eolie
    Tour nell’arcipelago durante l’età del Bronzo
    Massimo Cultraro Vice Presidente IIPP e Dirigente di Ricerca CNR ISPC Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale
    Navigatori ed esploratori egeo-micenei nel Mediterraneo occidentale

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Velia ore 16.30 · 18.00

    DAI MEGALITI DEL NEOLITICO ALLE CAVE ETRUSCHE DEL CENTRO ITALIA… E OLTRE: LA PIETRA SI RACCONTA!
    a cura di TS CORPORATION

    Viaggio attraverso le pietre del territorio tosco-laziale e non solo, dal periodo eneolitico (3500-2200 a.C.) fino al periodo etrusco orientalizzante (VIII-VII sec.).La pietra si racconta e ci racconta attraverso l’archeologia, la geologia, l’antropologia e la nuova disciplina di archeo-astronomia, esponendo l’importanza del paesaggio e di come abbia influenzato gli insediamenti di popoli antichi dall’uso delle pietre e minerali locali alle posizioni astronomiche dei siti.Dai primi studi amatoriali del ricercatore e scrittore (recentemente scomparso) Giovanni Feo agli interventi scientifici universitari e ricerche archeologiche; racconteremo come antichi popoli dal Mediterraneo giunsero in Italia centrale (in particolare tra la valle del Fiora e Monti Cimini) lasciando tracce della loro cultura a cominciare dall’uso delle pietre vulcaniche per realizzare grandi “Osservatori Astronomici” fino a scavare lunghe vie cave conosciute dagli Etruschi come vie SACRE.

    intervengono
    Diego Tasselli
    Amministratore TS CORPORATION
    Tatiana Melaragni Responsabile Dipartimento Archeologia TS CORPORATION

    ____________________________________________________________________________________

    Sala Nettuno ore 18.00 · 19.30

    CERIMONIA DI CONSEGNA DELL’INTERNATIONAL ARCHAEOLOGICAL DISCOVERY AWARD “KHALED AL-ASAAD” 6a edizione
    in collaborazione con Archeo

    indirizzi di saluto
    Franco Alfieri
    Sindaco di Capaccio Paestum
    Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum e Velia
    Ugo Picarelli Fondatore e Direttore della Borsa

    apre i lavori
    Gabriella Battaini-Dragoni
    Vice Segretario Generale del Consiglio d’Europa

    coordina
    Andreas M. Steiner
    Direttore Responsabile “Archeo”

    partecipano
    Fayrouz Asaad
    Archeologa e figlia di Khaled al-Asaad
    Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira
    Alessandra Priante Direttore Regione Europa UNWTO
    Mechtild Rössler Direttore World Heritage Centre UNESCO
    Mounir Bouchenaki Presidente Onorario della Borsa
    Paolo Matthiae Professore Emerito Sapienza Università di Roma e Accademico dei Lincei

    ritira il Premio per la scoperta in Iraq, nel Kurdistan presso il sito di Faida a 50 km da Mosul, di dieci rilievi rupestri assiri, gli dei dell’Antica Mesopotamia
    Daniele Morandi Bonacossi
    Direttore della Missione Archeologica Italiana nel Kurdistan Iracheno e Ordinario di Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente Antico dell’Università di Udine

X