Final Report

  •  

    Concluso il Ventennale della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico:

    il bilancio consuntivo e l’arrivederci alla XXI edizione dal 25 al 28 ottobre 2018

     

    Da giovedì 26 a domenica 29 ottobre 2017 si è svolto a Paestum il Ventennale della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: il Parco Archeologico (Salone Espositivo, ArcheoExperience, ArcheoIncontri), il Museo Archeologico Nazionale (ArcheoVirtual, Conferenze, Workshop con i buyers esteri) e la Basilica Paleocristiana (Conferenze, Premi, ArcheoLavoro, Incontri con i Protagonisti) sono state le suggestive location della Borsa.

    La BMTA, promossa e sostenuta da Regione Campania, Città di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum, ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli, si è confermata un evento originale nel suo genere: luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati; un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCO e UNWTO (le Nazioni Unite della Cultura e del Turismo) e del MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

    La XXI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà da giovedì 25 a domenica 28 ottobre 2018. 

    I DATI DELL’EDIZIONE 2017

    Oltre 12.000 visitatori hanno decretato il successo della XX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

    L’unico Salone Espositivo al mondo dedicato al turismo archeologico, di circa 2.500 mq, ha ospitato 120 espositori da 14 regioni italiane (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria) e 25 Paesi Esteri (da Africa, America Latina, Asia, Europa, Medio Oriente) in rappresentanza di 4 continenti.

    Il Workshop con i buyers esteri ha visto la partecipazione di 20 tour operator europei selezionati dall’ENIT, provenienti da 8 Paesi, che hanno incontrato 200 operatori dell’offerta turistica.

    Il ricco programma articolato in 12 Sezioni ha annoverato 70 appuntamenti con 400 relatori.

    Notevole è stato il riscontro mediatico, con circa 100 giornalisti accreditati, servizi giornalistici trasmessi su RaiUno “La Vita in diretta”, RaiStoria, Tg2, Tgr regionali, RadioRai Gr1 e Gr3, Radio24 e con un’ampia rassegna stampa delle principali testate giornalistiche e della stampa specializzata.

    5.000 studenti in rappresentanza di 75 Scuole Secondarie Superiori provenienti da diversi regioni (Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Puglia), accompagnati da circa 350 docenti, hanno partecipato alle iniziative a loro dedicate (ArcheoExperience e ArcheoLavoro).

    Il pubblico del web ha potuto seguire in diretta live 12 appuntamenti del programma (per un totale di 20 ore di trasmissione) proposti in streaming sia sul sito che sulla pagina Facebook della Borsa e tuttora disponibili in una playlist dedicata, con più di 8.550 visualizzazioni totali su Facebook. Più seguita è stata la Conferenza su “La tutela del patrimonio culturale, la difesa dell’arte e il ruolo dell’intelligence” (2.797 visualizzazioni) e l’“International Archaeological Discovery Award Khaled al-Asaad” (1.517 visualizzazioni).

    Il sito ufficiale www.bmta.it per la prima volta è stato tradotto anche in lingua araba: fino al 29 ottobre si sono registrati quasi 40.000 mila accessi, con un incremento di oltre il 30% rispetto alla precedente edizione e 100.000 mila pagine visitate.

    Nei giorni dell’evento sono stati superati i 18.000 like sulla pagina Facebook della Borsa sulla quale, nel solo mese di ottobre, hanno interagito quasi 20.000 persone.

    L’hashtag #BMTA2017 è stato trend topic su Twitter per i quattro giorni, confermandosi stabilmente nei primi 40 risultati delle tendenze italiane nel corso dell’intera giornata e toccando l’apice venerdì 27 quando si è collocato in 16a posizione.

    La Borsa è stata protagonista anche di molteplici Instagram Stories e di fotografie sul medesimo social, che hanno ritratto la bellezza della location e immortalato i momenti più significativi del Ventennale.

    I PRESTIGIOSI RELATORI

    Tra i protagonisti del Ventennale: Ignazio Abrignani Presidente Osservatorio Parlamentare per il Turismo e Vice Presidente Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati, Mai bint Mohammed Al-Khalifa Presidente Autorità per la Cultura e le Antichità del Bahrein, Walid Asaad Ultimo Direttore area archeologica di Palmira e figlio di Khaled al-Asaad, Fayrouz Asaad Archeologa e figlia di Khaled al-Asaad, Omar Asaad Archeologo e figlio di Khaled al-Asaad, Moncef Ben Moussa Direttore Museo del Bardo di Tunisi, Syusy Blady Autrice e conduttrice, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco, Mario Caligiuri Direttore Master in Intelligence Università della Calabria, Antimo Cesaro Sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Tith Chanta Vice Ministro del Turismo Regno di Cambogia, Silvia Costa Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Stefano De Caro Direttore Generale ICCROM, Eva Degl’Innocenti Direttore Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Carla Di Francesco Segretario Generale MiBACT, Dana Firas Presidente Petra National Trust, Meaza Gebremedhin Vice Ministro della Cultura e del Turismo Repubblica Democratica Federale d’Etiopia, Paolo Giulierini Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Fabio Isman Giornalista e scrittore, Antonio Lampis Direttore Generale Musei MiBACT, Carmelo Malacrino Direttore Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, Paolo Matthiae Archeologo e Direttore Missione archeologica in Siria “Sapienza” Università di Roma, Vittorio Messina Presidente Assoturismo Confesercenti, Rossella Muroni Presidente Nazionale Legambiente, Massimo Osanna Direttore Generale Parco Archeologico di Pompei, Fabrizio Parrulli Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Peter Pfälzner Archeologo Coordinatore missione archeologica dell’IANES Institute Ancient Near Eastern Studies Università di Tubinga, Antonia Pasqua Recchia Consigliere del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’attuazione della riforma del Ministero, la ricerca e la programmazione, Taleb Rifai Segretario Generale Unwto, Giuseppe Roscioli Vice Presidente Vicario Federalberghi, Fryad Rwandzi Ministro della Cultura, del Turismo e delle Antichità Repubblica d’Iraq, Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, Francesco Scoppola Direttore Generale Educazione e Ricerca MiBACT, Francesco Sirano Direttore Parco Archeologico di Ercolano, Gianni Torrenti Coordinatore Commissione Beni e Attività Culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e Assessore alla Cultura, Sport e Solidarietà Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Sebastiano Tusa Archeologo e Soprintendente del Mare Regione Siciliana, Vladan Vukosavljevic Ministro della Cultura e dell’Informazione Repubblica di Serbia, Luma Yas Direttore Museo di Baghdad.

    LE INIZIATIVE CARATTERIZZANTI IL VENTENNALE

    Nella giornata di apertura, il benvenuto agli studenti dal Direttore del Bardo di Tunisi presso il Tempio di Nettuno

    In occasione dell’iniziativa “La Borsa incontra le Scuole. Il patrimonio culturale quale identità e memoria storica dei popoli” all’interno del Parco Archeologico nell’area antistante il Tempio di Nettuno, dopo il benvenuto da parte di Francesco Palumbo Sindaco di Capaccio Paestum, Gabriel Zuchtriegel Direttore del Parco, Luisa Franzese Direttore Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, Corrado Matera Assessore Sviluppo e Promozione Turismo Regione Campania, 3.000 studenti delle Secondarie Superiori hanno incontrato Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira e Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi.

    La Borsa ha voluto dare il suo contributo in termini di conoscenza ed esperienza, soprattutto per i giovani, perché la Cultura è sempre più uno strumento di dialogo tra le nazioni e la difesa del patrimonio è esigenza primaria per la comunità internazionale.

    Gli appuntamenti a cura di ANCI, Conferenza delle Regioni, ENIT, MAECI, MiBACT

    • l’Incontro del “Laboratorio Social delle Regioni” a cura dell’ENIT;
    • l’“Incontro dei Direttori dei Poli Museali Regionali” a cura della Direzione Generale Musei del MiBACT;
    • la Conferenza “I Comuni e i siti archeologici: infrastrutture, gestione e promozione” a cura di ANCI Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo;
    • la Seduta pubblica della Commissione congiunta degli Assessori al Turismo e degli Assessori ai Beni e alle Attività Culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome;
    • la Conferenza “Il Viaggio di Enea. La Farnesina e la Ricerca Archeologica nel Mediterraneo” a cura della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale;
    • l’Incontro “Le competenze della DG Educazione e Ricerca del MiBACT”.

    L’Organizzazione Mondiale del Turismo per l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile indetto dall’ONU

    La Conferenza “Il turismo sostenibile per lo sviluppo dei siti archeologici mondiali” a cura dell’UNWTO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo: il Segretario Generale UNWTO Taleb Rifai ha voluto dare attenzione al 20° anniversario, organizzando un incontro sul turismo sostenibile quale strumento per la salvaguardia e la promozione dei siti archeologici, nell’ambito dell’“Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo” dichiarato dall’ONU per il 2017. Presenti Cambogia, Etiopia, Giordania, Italia e Perù in rappresentanza di prestigiosi siti (tra cui Machu Picchu, Pompei, Petra, Aksum e Tiya, Angkor Wat) che esprimono al meglio le potenzialità del patrimonio archeologico per lo sviluppo locale e l’occupazione.

    Al termine, Taleb Rifai ha consegnato al Fondatore e Direttore della Borsa Ugo Picarelli il riconoscimento speciale da parte dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, con la seguente motivazione: “Per il contributo significativo di Ugo Picarelli allo sviluppo sostenibile del turismo archeologico e culturale, per la sua visione straordinaria e il suo impegno a favore del turismo e della partnership culturale nell’area Mediterranea e oltre”.

    La Borsa per il dialogo tra le culture

    La Conferenza “Il dialogo interculturale valore universale delle identità e del patrimonio culturale: #dontforget Bardo Museum 18.03.2015 – #unite4heritage for Palmyra”: la Borsa, infatti, è riconosciuta best practice per l’impegno a favore del dialogo interculturale, non solo attraverso la partecipazione nel Salone Espositivo dei Paesi Esteri, ma anche per dedicare dal 2015 significativi momenti a questo tema. Sono intervenuti, con la moderazione di Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco: Mai bint Mohammed Al-Khalifa Presidente dell’Autorità per la Cultura e le Antichità del Bahrein, Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Silvia Costa Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Taleb Rifai Segretario Generale UNWTO, Fryad Rwandzi Ministro della Cultura, del Turismo e delle Antichità della Repubblica d’Iraq, Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, Vladan Vukosavljevic Ministro della Cultura e dell’Informazione della Repubblica di Serbia.

    I tre figli di Khaled al-Asaad al Premio in memoria del padre conferito alla scoperta archeologica dell’anno, la città dell’Età del Bronzo nel Kurdistan

    La Cerimonia di consegna dell’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad” alla scoperta archeologica più significativa del 2016, nel nome del Direttore dell’area archeologica e del museo di Palmira, dal 1963 al 2003, che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale, alla presenza dei figli Fayrouz, Waleed e Omar intervistati dal Direttore di Archeo e Medioevo Andreas M. Steiner. Il Premio, promosso dalla Borsa e da Archeo e giunto alla terza edizione, è assegnato in collaborazione con le testate internazionali, tradizionali media partner della BMTA: Antike Welt (Germania), Archäologie der Schweiz (Svizzera), Current Archaeology (Regno Unito), Dossiers d’Archéologie (Francia).

    Scoperta dell’anno è risultata la città dell’età del bronzo fondata nel 3.000 a.C. presso il villaggio di Bassetki nella regione autonoma del Kurdistan Iracheno: il Premio è stato consegnato a Peter Pfälzner, Coordinatore della missione archeologica e Direttore del Dipartimento di Archeologia del Vicino Oriente dell’IANES Institute Ancient Near Eastern Studies dell’Università di Tubinga (Germania).

    Nel corso della Cerimonia, il poeta Enzo Tafuri ha letto la poesia “Circuito astrale” dedicata al Ventennale della Borsa.

    Lo stato dell’arte dell’Archeologia Subacquea con i responsabili dei Paesi Europei

    La Conferenza “Ricerca, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale sommerso mediterraneo”, in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana diretta da Sebastiano Tusa, ha fatto il punto sulla situazione dell’archeologia subacquea a livello internazionale grazie ad autorevoli specialisti (da Unesco, Croazia, Germania, Grecia, Italia, Turchia) con la moderazione della giornalista Cinzia Dal Maso, al fine di individuarne eccellenze e criticità con l’intento di offrire un utile contributo allo sviluppo ulteriore di questo fondamentale settore del patrimonio culturale.

    L’importanza della tutela del patrimonio culturale

    La Conferenza “La tutela del patrimonio culturale, la difesa dell’arte e il ruolo dell’intelligence”, moderata dalla giornalista Cinzia Dal Maso, con Mario Caligiuri Direttore Master in Intelligence Università della Calabria, Tsao Cevoli Direttore Master in Archeologia Giudiziaria e Crimini contro il Patrimonio Culturale Centro Studi Criminologici di Viterbo, Stefano De Caro Direttore Generale dell’ICCROM, Paolo Matthiae Archeologo e Direttore della Missione archeologica in Siria “Sapienza” Università di Roma, Rossella Muroni Presidente Nazionale Legambiente, Fabrizio Parrulli Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

    LE SEZIONI

    ArcheoExperience

    Lungo la Via Magna Grecia antistante il Museo Archeologico Nazionale e presso il Foro Romano nel Parco Archeologico 120 archeotecnici e rievocatori provenienti da diverse regioni italiane, con il coordinamento scientifico di Mauro Cesaretto, sono stati i protagonisti di ArcheoExperience, Laboratori e Rievocazioni nella più grande rassegna di Archeologia Sperimentale in Italia.

    I primi hanno fatto rivivere le antiche tecniche di produzione e lavorazione degli oggetti adoperati dai nostri lontani antenati e ora conservati nelle vetrine dei musei archeologici, testimoni della cultura materiale che ha accompagnato l’evoluzione dell’uomo. I secondi hanno rappresentato scene di vita quotidiana con accampamenti, addestramenti, dimostrazioni di combattimenti, rituali e cucine da campo.

    ArcheoIncontri

    La sezione dedicata alle conferenze stampa e alla presentazione di progetti, iniziative culturali, editoriali e multimediali ha visto la partecipazione di: Agenzia Regionale del Turismo – Regione Lazio, AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica e Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell’Arte in Roma, ANA Associazione Nazionale Archeologi in collaborazione con Confprofessioni, ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, Archeoclub d’Italia, Assessorato Regionale Beni culturali e Identità siciliana della Regione Siciliana, Associazione Italiana Travel Blogger, Camera di Commercio di Izmir (Turchia), Centro Universitario per i Beni Culturali di Ravello, CIA Confederazione Italiana Archeologi, Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (Campania), Regione Calabria, Regione Emilia Romagna, FAI Campania, Fondazione Dià Cultura, Fondazione Paestum, Gruppi Archeologici d’Italia, Istituto Italiano di Preistoria e ProtostoriaLegambiente Campania, MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Museo Delta Antico del Comune di Comacchio, Parco Archeologico Naxos Taormina, Progetto Interregionale IN.ITINERE.

    ArcheoLavoro

    Le Università Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Salerno, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa – Napoli, Università Telematica Pegaso hanno presentato l’offerta formativa dedicata ai Corsi di Laurea e Master in Archeologia, Beni Culturali e Turismo con la moderazione del giornalista Maurizio Carucci.

    Gabriel Zuchtriegel Direttore del Parco Archeologico di Paestum e Tiziana D’Angelo Docente di Arte Classica e Archeologia presso l’Università di Cambridge hanno portato la propria testimonianza agli studenti nell’ambito della presentazione delle figure professionali, intervistati dalla giornalista Flavia Marimpietri.

    ArcheoStartUp

    La sezione, dedicata alle nuove imprese culturali e ai progetti innovativi nelle attività archeologiche, ha visto la presentazione di 13 startup, moderata dal giornalista Maurizio Carucci: ArcheoExperience – i siti di archeologia come leva di turismo esperienziale, Archeogastronomia al museo, ArcheoPlay, ArcheoUp, Cilento Mondo, Compsa in Fabula, Hearth, History Now, LithodomosVR: Virtual reality per siti archeologici, Nuovo Grand Tour – Dopo Goethe, Montaigne e 200 anni di oblio, ritornano i viaggi tra classicità e storia, Nuragica – Vedrai l’età Nuragica come non l’hai mai vista, Sguardi sulla Campania, Ti invito a Sud.

    ArcheoTeatro

    Workshop di orientamento e formazione a cura dell’Accademia Magna Graecia di Paestum con la direzione artistica di Sarah Falanga

    ArcheoVirtual

    Mostra e Workshop dedicati all’Archeologia Virtuale nell’ambito della sezione realizzata in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR.

    Le tecnologie più avanzate hanno incontrato il mondo dell’archeologia nelle sale del Museo Nazionale con il tema del ritorno al futuro, dalla storia del videogioco fino agli ultimi giochi di successo, attraversando esempi e suggestioni; all’interno del percorso, anche la storia di ArcheoVirtual dalla sua prima edizione del 2006.

    In occasione del Workshop “Archeologia e turismo culturale in gioco” si è discusso dell’archeologia virtuale come valore aggiunto in progetti sviluppati nel settore dell’intrattenimento, in particolare dei videogiochi.

    Gli Incontri con i Protagonisti

    L’appuntamento con i protagonisti della cultura, della stampa e della televisione:

    Fayrouz, Waleed e Omar Asaad, i tre figli archeologi di Khaled al-Asaad intervistati dalla giornalista Stefania Battistini;

    Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi intervistato dal Direttore di Touring Silvestro Serra;

    Syusy Blady con la proiezione del suo recente film “La signora Matilde. Gossip dal Medioevo” insieme ai registi Marco Melluso e Diego Schiavo;

    Dana Firas Presidente del Petra National Trust, Giordania e Massimo Osanna Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei intervistati da Giuseppe Giannotti Vice Direttore di Rai Cultura in “Pompei incontra Petra”;

    Fabio Isman con la presentazione del libro “L’Italia dell’arte venduta”;

    Mariangela “Galatea” Vaglio ha intervistato Giorgio Ieranò sul tema “Mostri antichi e moderni: i cattivi del mito da Medusa a Voldemort”;

    i Direttori dei Musei Archeologici del Sud (Eva Degl’Innocenti Direttore Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Paolo Giulierini Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Carmelo Malacrino Direttore Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, Francesco Sirano Direttore Parco Archeologico di Ercolano, Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum) intervistati dal giornalista Maurizio Carucci.

    I Premi “Paestum Archeologia” e “Antonella Fiammenghi” 2017

    Il Premio “Paestum Archeologia”, assegnato a coloro che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale, ad Antonia Pasqua Recchia Consigliere del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’attuazione della riforma del Ministero, la ricerca e la programmazione.

    Il Premio “Antonella Fiammenghi”, giunto alla XI edizione, assegnato al laureato con tesi di laurea sulla BMTA o sul turismo archeologico. Ben 14 laureati da 9 diverse Università (8 italiane e 1 spagnola) si sono candidati per il Premio, istituito nel 2007 nel ricordo di Antonella Fiammenghi Direttore del Parco Archeologico di Velia, quale testimonianza per quanti divulgano il turismo archeologico attraverso l’impegno universitario; ha ricevuto il riconoscimento Chiara Vitaloni, laureata del Corso di Laurea Magistrale in Quaternario, Preistoria e Archeologia dell’Università di Ferrara per la tesi “Nuovi sviluppi dell’archeologia computazionale finalizzati alla programmazione di un’applicazione Android per scopi divulgativi”.

    Il Salone Espositivo

    L’unico Salone Espositivo al mondo dedicato al turismo archeologico ha ospitato Istituzioni, Enti, Paesi Esteri, Regioni, Organizzazioni di Categoria, Associazioni Professionali e Culturali, Aziende e Consorzi Turistici.

    Da sottolineare l’autorevole presenza del MiBACT, presso il cui stand di circa 400 mq è stato possibile avere una visione dell’impegno profuso dalle Direzioni Generali e dagli istituti territoriali nel settore dei beni archeologici in tutte le sue articolazioni, dalla tutela, alla conservazione e restauro, alla valorizzazione e promozione, allo sviluppo sostenibile. Inoltre, la Direzione Generale Turismo ha voluto dare attenzione ai territori interessati dagli eventi sismici del 2016 (Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria) con uno spazio di 36 mq.

    Presente con uno stand anche l’Isola d’Ischia, colpita dal recente sisma di agosto, con tutti i suoi Comuni: Barano, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno, Serrara Fontana.

    La stretta collaborazione con le Regioni ha determinato una notevole partecipazione: Basilicata (APT Agenzia Promozione Territoriale), Calabria, Campania, Emilia Romagna (presente per la prima volta, con l’APT Servizi), Friuli Venezia Giulia (PromoTurismoFVG e Fondazione Aquileia), Lazio (Agenzia Regionale per il Turismo), Piemonte (Segretariato Regionale MiBACT), Sicilia, Toscana (Agenzia Regionale Toscana Promozione Turistica).

    Tra gli espositori anche il progetto IN.ITINERE: iniziativa interregionale di promozione turistica di eccellenza a cura di Abruzzo, Lazio, Marche, Toscana e Umbria con l’obiettivo di valorizzare e promuovere elementi comuni dei territori del Centro Italia (valenze storiche, paesaggistiche, produttive, sociali e culturali).

    Diversi i Parchi Archeologici presenti: Campi Flegrei, Ercolano, Naxos Taormina, Valle dei Templi di Agrigento.

    A livello internazionale, da segnalare la presenza per la prima volta di Etiopia, Mongolia, San Marino e Sud Africa e la numerosa partecipazione balcanica di Albania, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia, Slovenia.

    Visite guidate

    La Borsa ha riservato a relatori, giornalisti e visitatori un programma di visite guidate:

    ITINERARIO PAESTUM, visita al Parco Archeologico e al Museo Nazionale;

    I TEMPLI DI PAESTUM, la Basilica, il tempio più antico dei tre monumenti dorici del Parco, è l’unico tempio greco in tutto il Mediterraneo ad essere accessibile senza barriere architettoniche;

    ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DEL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI PAESTUM, accesso ai depositi, ove si conservano più di 400 lastre dipinte provenienti da tombe lucane del IV e dell’inizio del III sec. a.C.;

    IL SENTIERO DEGLI ARGONAUTI – PASSEGGIATA DAI TEMPLI AL MARE, percorso ispirato alla leggenda antica secondo la quale gli eroi che accompagnavano Giasone alla ricerca del vello d’oro avrebbero fondato il Santuario di Hera alla foce del Sele.

    Workshop con i buyers esteri in collaborazione con l’ENIT

    Il Workshop della BMTA, unico incontro al mondo tra domanda e offerta dedicato al turismo archeologico, si è svolto nel Museo Nazionale con i buyers esteri selezionati dall’ENIT, provenienti da 8 Paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Germania, Olanda, Regno Unito, Spagna, Svizzera.

    I PARTNER

    La XX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico:  

    promossa da Regione Campania in collaborazione con la Città di Capaccio Paestum e il Parco Archeologico di Paestum;

    – con il sostegno di MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, UNWTO Organizzazione Mondiale del Turismo, UNESCO, ICCROM Centro Internazionale di Studi per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali;

    – in collaborazione con ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, ITABC Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR, Invitalia, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, Camera di Commercio di Salerno, Università degli Studi di Salerno;

    – con il patrocinio di MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani, Unioncamere, Icomos Italia, Federturismo Confindustria, Confturismo Confcommercio, Assoturismo Confesercenti, Touring Club Italiano, UNPLI Unione Nazionale Pro Loco d’Italia;

    – con la partecipazione di SCABEC Società Campana Beni Culturali, Centro Universitario per i Beni Culturali di Ravello, Fondazione Paestum, Fondazione Mida, ANA Associazione Nazionale Archeologi, CIA Confederazione Italiana Archeologi, AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica, Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia Storia e Storia dell’Arte in Roma, FAI Fondo Ambiente Italiano, ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, Gruppi Archeologici d’Italia, Archeoclub d’Italia.

    Partner ufficiale Legni e segni della memoria.

    Media Partner ufficiale Archeo.

    Media Partner Domenica de Il Sole 24 Ore, Nòva de Il Sole 24 Ore, Radio24, Rai Cultura, Antike Welt, Archeonews, Archäologie der Schweiz, Current Archaeology, Dossiers d’Archéologie, Forma Urbis, Il Giornale dell’Arte, Medioevo, Touring, Turisti per Caso.

    Partner tecnici Convergenze di Capaccio Paestum, Arti Grafiche Boccia.

    Vettore ufficiale Trenitalia.

    La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli.